Casa Freccia

ELENCO PIANTE VELENOSE O TOSSICHE (pericolose anche per altri animali domestici e bambini)

Qualunque sia la causa, agite tempestivamente e
chiamate subito il vet!
Non somministrate mai farmaci o sostanze varie di vostra sola iniziativa (il latte, ad esempio, che la tradizione popolare consiglia per gli avvelenamenti, stimola l'assorbimento delle tossine liposolubili, quindi potenzia l'azione di alcuni veleni) e non cercate mai di indurre il vomito, neanche in altri animali: se non conoscete la composizione del veleno ingerito, potreste creare problemi ancora più gravi!
Ricordate, inoltre, che alcuni vegetali (ad esempio, oleandro e mughetto) liberano principi attivi tossici anche nell'acqua, quindi fate attenzione ai sottovasi di tutte le piante tossiche.
Le piante indicate con *** sono estremamente tossiche anche per umani e altri animali.
In ogni caso, il fatto che una pianta non sia elencata qui non significa necessariamente che sia sicura: la regola migliore, se non siete assolutamente certi che sia innocua, è non usarla.

Se conoscete altri nomi, locali, dialettali o in altre lingue delle piante descritte, scrivete a
Yoda Cagnòlo, giardinista lapino.

Si può cliccare sui nomi delle piante in verde per vederne una foto

    -Abrus precatorius*** (Jequerity Bean, Crab's Eyes): pericoloso anche per i bambini, causa sintomi gastroenterici

    -Acetosa, romice, erba brusca, erba britannica, lapazio, lingua di capra, (Rumex acetosa, R. hydrolapatum, R. conglomeratus, R. obtusifolium, R. longifolium, Dock, Sorrell, Oseille des prés, Surette, Acedera, Grosser/Sauer-Ampfer), una Polygonacea; e' tossica soprattutto dopo la fioritura, perche' le foglie contengono la massima concentrazione di acido ossalico che puo' causare insufficienza renale.

    -Aconito ***(Aconitum napellus, Wolfsbane, Monkshood, Aconite): molto pericoloso, contiene un veleno molto rapido e molto potente che agisce anche a piccolissime dosi: causa anche nell'uomo paralisi cardiaca, parestesie diffuse in tutto il corpo, vomito, diarrea, shock, depressione respiratoria. Le radici possono essere confuse con quelle del rafano.

    -Actea, erba di San Cristoforo (Baneberry, Dolls eyes, Snakeberry, White Cohosh)

    -Agapanto (Agapanthus orientalis)

    -Agave

    -Agerato(Ageratum houstonianum): contiene cumarina, può provocare emorragie interne

    -Aglaonema ( Chinese evergreen)

    Aglio: molti animali sviluppano anemia emolitica dopo il suo consumo.

    -Agrifoglio, (Ilex aquifolium, Holly): bacche: causano problemi gastrointestinali e renali

    -Albicocco (Apricot) : i nòccioli contengono glucosidi cianogenici che provocano sintomi di intossicazione di tipo neurologico con convulsioni, spasmi e difficoltà respiratorie

    -Alchechengio, chichinger (Physalis longifolia)

    -Allamanda cathartica

    -Alocasia, (Orecchio d'elefante, Taro, Elephant Ears, African mask)

    -Amaranto (Pigweed , Amaranthus cruentus, , A. caudatus , A. retroflexus, sinonimo Sarcobatus vermiculatus))

    -Amaryllis , causa sintomi gastroenterici

    -Anagallide, bellichina (Anagallis arvensis, Scarlet Pimpernel, Pooor Man's Weatherglass)

    -Anemone***, sia primaverile che estivo causa crisi convulsive e problemi gastrointestinali; e' una pianta potenzialmente mortale, perche' causa depressione respiratoria.

    -Aquilegia (Aquilegia vulgaris, Columbine, Akelei, Ancoline )

    -Anturio (Anthurium, Flamingo Plant): causa irritazione alle mucose orali con bruciore intenso alle labbra, lingua, salivazione eccessiva, difficoltà nella deglutizione e, per chi può, vomito.

    -Araucaria heterophylla (sinonimo Araucaria excelsa, Norfolk Island Pine, Australian Pine, House Pine)

    -Arum maculatum***(Pan di serpe, pan di vipera, gigaro, Lords-and-Ladies, Gefleckter Aronstab): puo' anche essere mortale: causa disturbi gastrointestinali e alterazioni del ritmo cardiaco.

    -Asclepias spp. (Milkweed, Silkweed, Pleurisy root)

    -Assenzio maggiore (Artemisia absinthium): ohè, non sono mica un poeta maledetto!

    -Asparagina (Asparagus Fern, Emerald Fern, Emerald Feather, Lace Fern, Plumosa Fern ): soprattutto le bacche

    -Astragalo, Spinosanto (Astragalus/Oxytropis pilosa, Locoweed): tossico per cavalli, bovini e ovini.

    -Avocado(Persea americana): foglie, nòccioli, rametti; causa diarrea, congestione polmonare, infiammazione delle ghiandole mammarie in conigli, capre, bovini e cavalli, e arresto cardiaco nelle capre.

    -Azalea***: molto pericolosa, ha effetto ritardato, contiene andromedotossina e graianotossina, causa sintomi gastroenterici

    -Bella di notte***, Mirabilis jalapa (Four-o'-clock's plant)

    -Belladonna ***(Atropa belladonna, Deadly Nightshade, Tollkirsche, Schafsbinde, Schwindelkirsche, Teufelsbinde): 5-20 bacche possono dare un'intossicazione letale anche per l'uomo con tachicardia, delirio, coma, paralisi del sistema nervoso parasimpatico.

    -Berberis (sia il B.vulgaris, crespino, spontaneo in Italia che le varietà ornamentali: frutto, bassa tossicità. Non confondete il crespino con le bacche di rosa canina o quelle di corniòlo(the cornel tree! Yum yum!), che sono buonissime!!

    -Biancospino (Crataegus oxycantha): è cardioattivo.

    -Brionia, sia la Bryonia dioica (sin.Bryonia cretica) che la B. alba ( Bryony, Zaunrübe)

    -Browallia e Brunfelsia (Yesterday, Today, Tomorrow), entrambe Solanacee: causano depressione, diarrea, tremori muscolari, convulsioni, minzione incontrollata, mancanza di coordinazione, iperthermia e, per chi può, vomito.

    -Bosso***(Buxus sempervirens, Boxwood, Buchs, Buis ): foglie altamente tossiche

    -Bottondoro***(Trollius europaeus, Buttercup),anche se in piccole quantita' (come si trova spesso nel fieno) e' innocuo.

    -Bucaneve (Galanthus nivalis) e Campanellino dei boschi (Leucojum vernum)

    -Caladio , (Caladium hortulanum)

    - Calancola (Kalanchoe spp., Pregnant Plant): contiene bufodienalidi, che sono cardiotossici.

    -Calla ***(Zantedeschia aethiopica, Calla lily, Lily of the Nile, Papierblume, Pied-de-veau) : ossalati di calcio, molto tossica

    -Calta palustre, farferugine *** (Caltha palustris, Marsh Marigold, Sumpf-Dotterblume, Populage, Caltha des marais)

    -Caprifoglio (Lonicera japonica): bacche e foglie

    -Carissa macrocarpa***: mortale anche per l'uomo, tranne il frutto

    -Carium maculatum***, Poison Hemlock: mortale

    -Cassia spp., Senna indiana, Senna alessandrina

    -Castagno d'India, Ippocastano (Aesculus glabra/hippocastanum, Horse chestnut, Buckeye, Rosskastanie, Drusenkesten, Gichtbaum, Châtaigner de cheval, Marronnier d'Inde ): frutti: causa gravi gastroenteriti, depressione o ipereccitabilità, dilatazione delle pupille, coma.

    -Celidonia , Erba dei porri(Chelidonium majus, Greater Celandine, Giftblume, Goldkraut, Goldwurz, Großes Schöllkraut, Hexenkraut, Krätzekraut, Milchkraut, Chelidoine, Grande éclaire, Herbe aux verrues): causa shock, gastroenteriti,disturbi cardiaci.

    -Cestrum spp.*** (è una Solanacea)

    -Ciclamino *** (Cyclamen persicum): causa gravissimi problemi gastrointestinali e morte.

    -Cicuta maculata e C. virosa *** (sin. Selinum virosum, Poison hemlock, Water Hemlock, Cowbane, Schierling, Ciguë, Persil des chats, Persil des marais ): c'è bisogno di dirvelo? La morte può sopravvenire già dopo 15 minuti dall'ingestione . Fate molta attenzione, perchè è molto simile alla carota selvatica (Daucus carota, Queen Anne's Lace) che, come potete immaginare, invece, è commestibile. Se siete in dubbio, lasciate perdere.

    -Ciliegio (Cherry): i nòccioli contengono glucosidi cianogenici che provocano sintomi di intossicazione di tipo neurologico con convulsioni, spasmi e difficoltà respiratorie

    -Cinnamomum camphora (canfora, camphor tree)

    Cipolla: molti animali (gatti, pecore, cavalli, cani, bovini..e conigli) sviluppano anemia emolitica dopo il suo consumo. Inoltre, la cipolla ha un effetto immonodepressivo nei conigli.

    -Citiso, ginestra dei carbonai, scopario, Scotch Broom, Besenginster, Besenstrauch, Genêt à balais (non la ginestra comune, Ulex europaeum)

    -Clematis vitalba (Traveller's joy, Old man's beard)

    -Clivia miniata (Kaffir Lily)

    -Colchico***, zafferano bastardo (Colchicum autumnale, Meadow saffron, Autumn Crocus, Herbstzeitlose, Giftkrokus, Colchique d'automne, Tue-chien): mortale anche per l'uomo, causa collasso, paralisi muscolare e respiratoria; si differenzia dal Croco perchè quest'ultimo nasce in primavera e mostra le foglioline insieme al fiore, mentre il colchico è autunnale e produce le foglie solo dopo la fioritura.

    -Colocasia Orecchio d'elefante, Taro, Elephant Ears)

    -Cotoneaster: bacche lievemente tossiche

    -Croton (Codieum variegatum)

    -Cycas revoluta*** e C. circinalis (King sago, Queen sago): causa gastroenterite emorragica, coagulopatie, danni epatici, insufficienza renale, morte. E' pericolosa anche per i bambini.

    -Dafne, mezereo***(Daphne mezereum, Mezereon, February daphne, Gemeiner Seidelbast, Gemeiner Kellerhals, Mézeréon): causa bruciore della bocca, diarrea con sangue, delirio, convulsioni, emorragie interne, coma; è pericolosa anche per l'uomo: 10 bacche (la parte più tossica) possono uccidere un bambino.

    -Datura candida***, D. stramonium, D. innoxia, D. meteloides , brugmansia, stramonio, (Angel Trumpet Tree, Thorn apple, Jimson weed, Downy Thornapple, Devil's Trumpet ): mortale anche per l'uomo, causa aritmie e convulsioni.

    -Delphinium, speronella***(Larkspur)

    -Dicentra cucullaria (Bleeding Heart, Squirrel Corn, Dutchman's Breeches)

    -Dieffenbachia (Dumb Cane): tutte le varietà

    -Digitale (Digitalis purpurea, Foxglove, Fingerhut, Digitale):contiene digitalina, un potente stimolante cardiaco. *Pare* che i sintomi causati dalla sua ingestione possano essere ridotti somministrando calcio in forma liquida per via orale (ad esempio, oleato di calcio colloidale e vitamina D).

    -Dipladenia, anche D.boliviensis a fiore bianco e profumato (sin.Mandevillea laxa)

    -Dracena delle Canarie (Dracaena draco, Dragon's Blood Plant).

    -Eliotropio (Heliotropium arborescens), fiore di vaniglia

    -Edera ***(Hedera helix, Ivy, Efeu, Lierre): soprattutto le bacche, causano sintomi gastroenterici, diarrea, iperattività, difficoltà respiratorie, coma, polidipsia, dilatazione delle pupille.

    -Edera terrestre (Glechoma hederacea, Ground Ivy, Creeping Charlie, Gill over the Ground): segnalati episodi di cianosi nei cavalli, tossicità sconosciuta per altri animali

    -Edera velenosa ***(Toxicodendron radicans, Poison Ivy, sinonimo Rhus radicans; sono tossici anche il T. diversiloba, Poison Oak, e il T. vernix, Poison Sumac )

    -Elleboro, cavolo del lupo***(Helleborus niger, H. viridis, entrambe spontanee in Italia, ma anche le varietà ornamentali, Christmas Rose, Bear's foot, Nieswurz, Pied de griffon, Ellébore fétide): causa disturbi cardiaci, ipersalivazione, coliche, diarrea emorragica, paralisi, convulsioni, delirio e, per chi puo', vomito.

    -Equiseto (Equisetum arvense, Horsetail)

    -Eranthis hiemalis, piede di gallo, aconito invernale

    -Eucalipto (Eucaliptus)

    -Euphorbia spp.*** (Euforbia, Lattaiola, Catapuzia,Spurge, Caperspurge, Milkweed, Wolfsmilch, EpurgeCandelabra cactus, Pencil cactus)

    -Eupatoria ***(Eupatorium rugosum, White Snakeroot): molto tossica

    -Evonimo ***, fusaggine, berretto del prete, corallini, Spindle tree, Skewer wood, Pfaffenhütchen, Pfaffenkäpplein, Spindelbaum, Fusain d'Europe, Bonnet de prêtre (sia l'ornamentale Euonymus japonicus che E. phellomanus, molto comune allo stato selvatico in Italia): molto tossico

L'elenco continua! Vai alla Pagina 2 (F-P)
oppure alla Pagina 3 (Q-Z)!